Per contenere e prevenire il più possibile la diffusione del COVID-19 in Italia, i Ministeri della Salute e dell’Interno hanno emanato un’ordinanza che vieta alle persone di trasferirsi in un comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.

Tale provvedimento, che si applica fino al 3 aprile (salvo proroghe future), tiene conto del decreto del Presidente del Consiglio del 22 marzo, che già prevedeva tale provvedimento.

Il testo integrale dell’ordinanza si trova qui.