FAQ

/FAQ

Ci spiace, ma questo articolo è disponibile soltanto in Spagnolo Europeo.

L’Ambasciata del Costa Rica in Italia è sotto la giurisdizione del Servizio Estero del Ministero degli Affari Esteri e del Culto del Costa Rica, si occupa di coordinare e gestire questioni di politica, commercio, turismo, istruzione, salute e relazioni internazionali tra i due paesi e con le altre ambasciate.

L’Ambasciata del Costa Rica non può o non è autorizzata a:

  • Guadagnare sui servizi che non rientrano nella tariffa dei diritti consolari.
  • Operare come avvocati, traduttori, interpreti oppure operatori turistici.
  • Interferire in questioni giudiziarie italiane.
  • Trovare occupazione e domicilio in Italia.
  • Discutere casi già risolti, con il rilascio del visto, per entrare in Costa Rica.
  • Fornire informazioni sull’entrata, sul visto o sulla residenza in Italia o in un terzo paese.
  • Ottenere certificati di nascita o di matrimonio in Costa Rica.
  • Richiedere patenti di guida.
  • Offrire aiuto economico (inclusi biglietti aerei e di trasporto).
  • Cercare italiani in Costa Rica.

Il Consolato Generale si occupa, in particolare, di richieste di visti, passaporti, documenti d’identità, permessi di soggiorno, registri di nascita e aiuta i cittadini costaricensi che risiedono in Italia.

Se è cittadino costaricense e si trova in una situazione di emergenza in Italia, per favore si metta in comunicazione con il Consolato più vicino.

A seconda della nazionalità, in alcuni casi è possibile entrare in Costa Rica senza visto, come per esempio per i cittadini italiani. Questo vantaggio è esteso ai cittadini di altri paesi ma con la residenza legale in Italia, se rispettano alcuni requisiti. Per maggiori informazioni sui requisiti e per conoscere i casi per cui non serve il visto, clicca qui.

No. Come requisito per entrare nel paese, tutti i visitatori devono avere un biglietto di andata e ritorno, per via aerea o terrestre, in base alla situazione.

Come turista, si può guidare in Costa Rica con la patente di guida del proprio paese.

E’ necessario un certificato di vaccinazione contro la febbre gialla, nel caso in cui i viaggiatori siano residenti o abbiano fatto scalo in: Angola, Benin, Burkina Faso, Camerun, Repubblica Democratica del Congo, Gabon, Gambia, Guinea, Nigeria, Sierra Leone, Sudan, Bolivia, Brasile, Colombia, Ecuador, Guyana Francese, Perù o Venezuela. Il vaccino deve essere somministrato non meno di dieci giorni prima del viaggio.

La nostra valuta è il Colón costaricense. I dollari americani sono accettati praticamente ovunque.

Le carte di credito più conosciute sono accettate. Inoltre, troverà una rete di sportelli automatici distribuita su tutto il territorio nazionale.

Non esistono restrizioni di nazionalità per l’acquisto di proprietà in Costa Rica. Nonostante ciò, è importante ratificare nel Registro delle Proprietà del Costa Rica quanto segue:

  • Chi è il proprietario o chi sono i proprietari della proprietà?
  • Quali sono le persone legittimate a poter vendere?
  • Qual è la natura e la situazione giuridica della proprietà? Se è sottoposta a un sistema normale, condominiale o è considerata un’ area protetta.
  • L’area del lotto corrisponde a quella della planimetria catastale o all’area registrata?
  • Ci sono sulla proprietà alcune limitazioni, diritti o imposte?
  • Se esiste una costruzione: Qual è la sua grandezza? Quando è stata costruita? In che stato si trova?
  • Si vende solamente la proprietà o sono inclusi i mobili? In questo caso, qual è l’inventario?
  • La proprietà è in linea con il prezzo e con il fine per il quale si vuole utilizzare?

* Si raccomanda di contattare un avvocato o un notaio per svolgere queste procedure.

E’ possibile per gli stranieri contrarre matrimonio in Costa Rica.

I documenti sono:

  • Certificato di nascita
  • Stato Civile
  • Passaporto Valido
  • Certificato di divorzio (se previsto dalla situazione).

Questi documenti devono essere postillati e accompagnati, quando è necessario, da una traduzione ufficiale in spagnolo.

Vi invitiamo a consultare la pagina web del Consejo Nacional de Rectores (CONARE).

Per favore, clicca qui.

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha messo a disposizione il seguente sito, dove potete trovare tutte le informazioni utili per studiare in Italia come studente straniero: https://studyinitaly.esteri.it.