L’Ambasciatore

L’attuale Ambasciatore del Costa Rica in Italia, Ronald Flores Vega,  è laureato in ingegneria civile presso l’Università di Costa Rica, con specializzazione in Pianificazione Urbana presso l’Università La Sapienza di Roma e in Studi per lo Sviluppo Globale presso l’Università di Ginevra – IUED. È stato funzionario pubblico e consulente in prestigiose entità nazionali e internazionali.

Messaggio dell’Ambasciatore

L’Italia e il Costa Rica mantengono eccellenti relazioni diplomatiche da quasi un secolo. Questo stretto vincolo tra uno dei paesi più ricchi di storia e cultura al mondo com’è l’Italia, e una nazione ricca in biodiversità e bellezza paesaggistica com’è il Costa Rica, si è rafforzato di pari passo con l’aumento delle relazioni commerciali e turistiche, così come della cooperazione con fini di scambio culturale e accademico

I funzionari dell’Ambasciata

I funzionari diplomatici dell’Ambasciata sono Giovanna Valverde Stark (Affari Ambientali, Commerciali, Politici e Consolari), Carla Sierra Zúñiga (Affari Culturali, Accademici, Socioeconomici e Pubbliche Relazioni) e Ileana Ordóñez Chacón (Affari Turistici e Cooperazione). Nell’area amministrativa e logistica collaborano Barbara Calvo, Benedetta Mancini e Ettore Passerini.

Il Consolato

Costaricensi

I passaporti possono essere rilasciati unicamente nel Consolato generale di Roma, attraverso un sistema informatico in diretta connessione con la “Dirección General de Migración y Extranjería” di San José. Approfondimenti

Emissione e/o rinnovamento del Documento d’Identità (e cambio di domicilio elettorale). Approfondimenti

Il lasciapassare è concesso in casi di urgenza opportunamente giustificati (Per esempio, in casi di deportazione o di furto o smarrimento del passaporto in prossimità del viaggio di ritorno per il Costa Rica).  Approfondimenti

Iscrizioni al Registro Civile, richiesta di antecedenti penali e Nulla Osta. Approfondimenti

Stranieri

La necessità di ricevere un visto per motivi turistici per recarsi in Costa Rica ed il tempo di permanenza nel Paese dipende dal Paese di origine della persona interessata. È possibile consultare la lista dei requisiti per i cittadini dei diversi Paesi del mondo qui Approfondimenti

Le attività lavorative sono interamente proibite agli stranieri senza residenza legale in Costa Rica. Le categorie di eleggibilità più comuni per ottenere la residenza temporanea (2 anni) in Costa Rica sono le seguenti: Approfondimenti

Trasporto di salme e di animali. Approfondimenti

Notizie

Il Ministero degli Affari Esteri e la Direzione Generale di Migrazione avviano con successo il processo di evacuazione di due cittadini costaricensi da Wuhan, Cina

San José, 19 febbraio 2020. – In questa data, il Ministero degli Affari Esteri e la Direzione Generale di Migrazione hanno iniziato il processo di evacuazione di due costaricensi dalla città di Wuhan, nella Repubblica Popolare Cinese.

Il governo ucraino ha accolto la richiesta del governo costaricense di evacuare entrambi i cittadini, i quali avevano chiesto il rimpatrio poiché si trovano in una situazione di vulnerabilità e sono già in viaggio da Wuhan verso l’Ucraina. Tale procedura ha ricevuto un sostegno altrettanto prezioso dalla Repubblica Popolare Cinese, in particolare dalle autorità della Provincia di Hubei.

I due costaricensi, sostenuti dall’Ambasciata del Costa Rica nella Repubblica Popolare Cinese e dal Consolato Generale a Pechino, hanno dovuto adempiere ad alcuni requisiti, come il rilascio dei visti elettronici per entrare in Ucraina e la firma del loro consenso volontario a rispettare la quarantena in territorio ucraino, nonché un’autorizzazione per il dovuto monitoraggio del loro stato di salute, la diagnosi e l’eventuale trattamento.

“È stato un processo complesso e impegnativo, in cui abbiamo fatto del nostro meglio per garantire un rapido ritorno dei nostri connazionali sul suolo nazionale e per dare tranquillità alle loro famiglie. E’ la risposta del Ministero degli Esteri, della Direzione Generale di Migrazione e di un intero Paese”, ha dichiarato il Ministro degli Esteri Rodolfo Solano Quirós.

Il Ministro ha sottolineato il prezioso lavoro svolto dal servizio consolare della Repubblica, “un lavoro silenzioso, prudente, efficace, a beneficio dei costaricensi all’estero e che spesso passa inosservato”.

Il Ministero degli Affari Esteri riconosce il lavoro congiunto e articolato della sua Direzione Generale del Servizio Estero, in particolare del Dipartimento Consolare, del Consolato Generale del Costa Rica a Pechino, così come della Direzione Generale di Migrazione e del Ministero della Salute.

Come precedentemente riportato dal Ministero degli Affari Esteri, questo processo ha dovuto considerare sia le condizioni sanitarie e logistiche ordinate dalle autorità della Repubblica Popolare Cinese nel quadro del contenimento del Covid-19, sia le condizioni del paese terzo, compreso il periodo di quarantena, come richiesto dalla normativa internazionale, prima del rimpatrio in Costa Rica.

Le due richieste di rimpatrio hanno seguito il protocollo stabilito e sono state registrate entro i consueti termini. In altre occasioni, gli oltre 20 rimpatri effettuati con successo tra lo scorso anno e il 2020 hanno richiesto in media circa 22 giorni per il ritorno sul territorio nazionale.

Secondo i dati del registro consolare, i costaricensi residenti nella Repubblica Popolare Cinese sono 388. Fortunatamente, non ci sono segnalazioni di cittadini colpiti da Covid-19.

Come il Ministero degli Esteri ha dichiarato fin dall’inizio, al fine di proteggere la privacy dei soggetti interessati, non può rendere pubblica la loro identità.

Il Governo del Costa Rica è riconoscente al Governo ucraino per la solidarietà espressa nei confronti popolo costaricense attraverso l’evacuazione e l’assistenza umanitaria necessaria per i due connazionali.

Comunicazione istituzionale

(1154 Evacuazione di Wuhan)

https://www.rree.go.cr/?sec=servicios&cat=prensa&cont=593&id=5380

Rodolfo Solano Quirós: nuovo Ministro degli Affari Esteri

Rodolfo solanoRodolfo Solano Quirós è l’attuale Ministro degli Esteri della Repubblica di Costa Rica. Dal 2002 al 2010 è Ministro Consigliere e Console presso l’Ambasciata di Costa Rica in Corea e negli anni tra il 2007 e il 2009 è Ambasciatore in Missione Speciale per il processo di apertura delle Ambasciate di Costa Rica a Singapore e in India. Dal 2010 al 2013 ricopre l’incarico di Ministro Consigliere e Console Generale in Giappone, mentre dal 2015 al 2019 è Ambasciatore della Repubblica di Costa Rica in Corea, Brunei Darussalam e Malesia.

Documenti

Il giurista Manuel Ventura Robles è nominato Ministro degli Affari Esteri del Costa Rica

Canciller

San José, 8 gennaio 2019. Il rinomato giurista Manuel E. Ventura Robles, che per anni ha ricoperto la carica di Segretario Esecutivo, Giudice e Vicepresidente della Corte Interamericana dei diritti umani, è stato nominato oggi come nuovo Ministro degli Affari Esteri del Costa Rica.

La brillante carriera del nuovo Ministro è legata alla promozione del Sistema Interamericano dei diritti umani e dello sviluppo della Corte Interamericana dei diritti umani con sede a San José.

“Innanzitutto voglio ringraziare il Signor Presidente Carlos Alvarado per la sua fiducia e per avermi concesso l’opportunità di servire il mio paese in un così alto e illustre incarico. Sarò un servitore che proietterà i valori della nostra politica estera (pace, democrazia, diritti umani, ambiente e disarmo) e onorerà la necessità di contare su un eccellente servizio estero” ha affermato il Ministro degli Esteri Manuel E. Ventura Robles.

Il nuovo Ministro ha anticipato che intende sviluppare “una politica estera che affronti le questioni dei diritti umani, della migrazione, del commercio estero e del rafforzamento della carriera diplomatica, ma anche temi contingenti come la crisi in Nicaragua e Venezuela, e il rafforzamento della voce del Costa Rica in fori internazionali come l’ Organizzazione degli Stati Americani (OSA) e le Nazioni Unite (ONU)”.

“Durante la mia lunga carriera nell’ambito dei diritti umani ho scoperto il prestigio del Costa Rica nel mondo. Con umiltà e dedizione mi prefiggo di accrescere la nostra rispettabilità e di far valere la nostra opinione nel caso in cui si avvertano delle recessioni o delle mancanze di rispetto verso la nostra convivenza democratica, la nostra istituzionalità e le nostre libertà” aggiunge il nuovo Ministro degli Affari Esteri.

Una lunga vita di servizio. Manuel E. Ventura Robles è stato eletto Giudice della Corte Internamericana dei diritti umani (CIDH) nel gennaio del 2004 per un periodo di sei anni. Precedentemente, dal 1990 fino al dicembre del 2003, ha occupato la carica di Segretario della Corte. Da dicembre del 1979 fino a marzo del 1989 ha ricoperto la carica di Sottosegretario della CIDH.

Ha ricoperto diversi incarichi sia nel settore privato che nell’amministrazione pubblica. Ha collaborato con il Servizio Estero costaricense presso l’Ambasciata del Costa Rica a Washington D.C. come Ministro Consigliere negli affari giuridici e presso la Rappresentanza Permanente del Costa Rica nell’Organizzazione degli Stati Americani come Secondo Delegato Aggiunto.

È avvocato, laureato all’Università del Costa Rica. Si è poi specializzato in Diritto Internazionale presso l’Università George Washington e la American University.

È membro della “International Law Association” e della “American Society of International Law”; membro del “Instituto Hispano-Luso-Americano y Filipino de Derecho Internacional”; membro del “Consejo Editorial de la Revista do Instituto Brasileiro de Direitos Humanos”; membro onorario della “Asociación Costarricense de Derecho Internacional”; membro ex officio dell’Assemblea Generale dell’Istituto Interamericano dei Diritti Umani.

Dal 1970 pubblica saggi e libri ampiamente diffusi nell’ambito nazionale e internazionale sia come testi propri sia come prefazioni a pubblicazioni di altri autori.

Nel marzo del 2008 la Asociación Costarricense de Derecho Internacional “Philip C. Jessup” (ACODI) e l’ Instituto del Servicio Exterior “Manuel María de Peralta”, gli hanno conferito la XI edizione del premio “Manuel María de Peralta”. Il premio riconosce l’attività dei costaricensi che con i loro successi hanno contribuito al diritto, alla diplomazia e alla politica internazionale.

Fonte: comunicato stampa del Ministero degli Affari Esteri della Repubblica di Costa Rica.

Costa Rica

Generalità

Storia

Business

Ambiente